Archeo Yoga al Parco di Monte Sannace

“Archeo-Yoga”

Yoga e benessere alla scoperta del Parco Archeologico di Monte Sannace

Gioia del Colle

Presentazione

Un pomeriggio all’insegna del benessere e della storia e in uno dei luoghi più affascinanti della Puglia: un patrimonio pubblico suggestivo per il suo straordinario contesto archeologico, paesaggistico, ambientale e naturalistico.

Un’ immersione nella civiltà peuceta (VI sec. a. C.- III sec. a.C.) in cui le caratteristiche geomorfologiche del sito permetteranno di ritrovare se stessi, combinando esercizi di respirazione, rilassamento e pratica dello Yoga della risata.

La frenesia della vita quotidiana verrà abbandonata per un tempo lento in cui ridere sarà il linguaggio per ossigenarsi ed allentare ogni vincolo, raggiungendo il benessere del corpo e della mente.

Sperimenterai il potere meraviglioso della tua risata!

Il percorso di visita prevede vari punti di sosta nella zona dell’antico centro abitato e dell’acropoli che permettono di osservare strade, fortificazioni, resti di edifici con zone d’ombra, disegnate da muretti a secco, che un tempo venivano coltivati a mandorleti, vigneti e uliveti. Un bosco di ulivi quindi, che è già di per sé un locus amoenus, in cui il maestro dello Yoga della risata proporrà graduali sessioni di benessere emozionale e spirituale. A conclusione dell’itinerario è previsto un piacevole momento conviviale a base di prodotti tipici pugliesi.

Scarica la presentazione completa, cliccando QUI 

Lingua: italiano, su richiesta per gruppi organizzati inglese, francese, tedesco e spagnolo.

Programma:

  • Meeting Point: ore 16:15 Parco Archeologico di Monte Sannace Strada Prov. le 61- Gioia del Colle – Turi, Km 4,5
  • Welcome coffee e presentazione della giornata
  • Percorso archeologico con la guida turistica
  • Sessioni di yoga con il maestro di Yoga
  • Degustazione con prodotti tipici pugliesi
  • Fine dell’evento entro le 19:50.

Note:

  • Il percorso a piedi è di circa km 3, privo di barriere architettoniche.
  • Si consiglia abbigliamento sportivo e scarpe comode per gli esercizi yoga e la passeggiata in sentieri di campagna.
  • È necessario portare il proprio telo da mare o tappetino da fitness
  • Le iscrizioni saranno possibili entro non oltre il giovedì antecedente l’evento.
  • Tutte le attività saranno svolte in osservanza delle misure anti COVID 19 previste dalle Ordinanze Regionali n.237 del 17 maggio 2020 e n.255 del 10 giugno 2020.

L’iniziativa è realizzata da Nextwork Soc coop. in collaborazione con la Direzione Regionale Musei Puglia ed il Parco Archeologico di Monte Sannace.

Archeo Yoga al Parco di Monte Sannace

Quando: tutte le domeniche di agosto, dalle 16: 45 alle 20,00

Da settembre, dalle 10,30 alle 13,15

Secondo il seguente calendario :

  • 2-9- 23- 30 agosto
  • 6-13-20-27 settembre
  • 4 – ottobre

Dove: Parco Archeologico di Monte Sannace  – Strada Prov. le 61- Gioia del Colle – Turi, Km 4,5

Lingua: Italiano

Costo di partecipazione (iva inclusa) : € 35,00 a persona ; € 20,00 under 14.

N.B. Da settembre, al termine delle attività, sarà possibile associare la visita al Museo Archeologico – Castello di Gioia del Colle, secondo il programma in fase di definizione. Interessato? Chiedici info.

Prenota ora (Singoli e Gruppi)

Spot ufficiale

Il Parco di Monte Sannace

La collina di Monte Sannace, oltre a racchiudere in sé uno dei più importanti Parchi Archeologici della regione Puglia, preserva e valorizza uno straordinario contesto naturalistico, ambientale e paesaggistico. Tra la ricca flora mediterranea, questo parco custodisce al suo interno uno dei centri più significativi dell’antica Peucezia, ipoteticamente identificato con l’antica Thuriae citata da Livio.L’abitato antico sorge a circa 5 Km a Nord Est di Gioia del Colle, al centro delle Murge orientali, su un altopiano terrazzato a 382 metri sul livello del mare. A nord della collina scorreva un corso d’acqua, denominato Canale di Frassineto che, proseguendo verso nord-est, sfociava nell’Adriatico in prossimità del sito di Egnazia.

L’importanza archeologica dell’aerea era nota fin dal ‘700, ma la prima vera campagna di scavo fu iniziata da Michele Gervasio nel 1929 e seguita con maggiore regolarità negli anni ’60 grazie all’iniziativa di Bianca Maria Scarfì e della Soprintendenza delle antichità della Puglia e del Materano. Gli scavi hanno confermato un lungo periodo di frequentazione compreso tra fine del IX secolo a.C., età del ferro, e l’XI secolo d.C.

All’inizio del VI sec. a.C. l’abitato indigeno acquisisce un’organizzazione proto urbana; da quel momento si passa, infatti, dalla capanna costruita con materiali deperibili, alla casa di forma squadrata, con zoccolo formato da massicci blocchi di pietra ed alzato in legno e mattoni con tetto in tegole. Nell’area dell’acropoli, un complesso emerso nel 1979 è costituito da due grandi edifici affiancati e aperti, uno sul lato lungo settentrionale, l’altro su quello breve orientale.

Nel IV secolo a.C. il centro peucezio di Monte Sannace registra una crescita in senso politico ed economico. In conseguenza di ciò la popolazione aumenta e la città si espande. Questa ripresa non può essere avvenuta in una comunità egualitaria, al contrario presuppone una società stratificata e differenziata, con presenza di gruppi elitari pienamente ellenizzati che corredano le proprie sepolture con ricco e abbondante materiale di importazione.

La città si cinge di un circuito murario formato da varie cerchie; la seconda cerchia in ordine di tempo, è ancora visibile per un lungo tratto insieme alla porta nord e fu eretta nella seconda metà del IV secolo a.C. per cingere la parte bassa della città. La porta del tipo a propugnaculum taglia obliquamente, con una doppia chiusura, la larghezza delle mura.

Tra la fine del IV e l’inizio del III secolo a.C. l’area dell’abitato si estende verso est con la costruzione del terzo e quarto circuito di mura; l’acropoli assume una posizione centrale rispetto alla parte bassa dell’abitato.

Molte le tipologie abitative  e di tombe attestate

La visita consente al visitatore di osservare la configurazione topografica e le caratteristiche strutturali della città antica e di apprezzare le qualità naturalistico-ambientali del luogo nel suo complesso e di raggiungere punti di osservazione di particolare interesse paesaggistico.

Lo Yoga della Risata

L’Hasya Hoga ( yoga della risata) è un’idea rivoluzionaria, semplice ed efficace, elaborata dal medico indiano dott. Madan Katari, che combina esercizi che stimolano la risata incondizionata con il “pranajama”, la respirazione  yoga che armonizza corpo e mente, apportando una maggiore ossigenazione al cervello ed al corpo e rinforzando il sistema immunitario.

Durante la sessione di yoga della risata le persone  beneficiano in breve tempo di un elevato benessere fisico, emozionale e spirituale.

Vieni a sperimentare il potere meraviglioso della vibrazione della tua risata!

Prenotazione

SINGOLI

Effettuare una prenotazione per ciascun visitatore.

Il calendario è in caricamento...
- Disponibile
 
- Prenotato
 
- In sospeso

Nome*:

Cognome*:

Codice Fiscale*:

Partita IVA:

Telefono*:

Visitatori*:
.

Email*:

Indirizzo*:

CAP*:

Città*:

 

 

Una volta effettuata la prenotazione, riceverai quanto prima, l’email con le modalità di pagamento.

GRUPPI

Prenota la visita del tuo Gruppo:

I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori

Giorno visita preferito (gg/mm/aaaa)*:
Tipologia:
Nome Istituto/Ragione Sociale:
Nominativo Referente
La tua Email *
Numero visitatori*:
Numero accompagnatori*:
Indirizzo:
Città:
Email:
Cellulare*:
Il tuo messaggio *

Galleria fotografica